"Scherzetto" di Domenico Starnone

“Scherzetto” di Domenico Starnone

Lui è un artista, un illustratore di una certa età, tormentato dal suo attuale ruolo in ambiente lavorativo (leggi: in declino), ha subito da poco un intervento ospedaliero da cui non si sente ancora ristabilito...
"La vegetariana" di Han Kang

“La vegetariana” di Han Kang

Essere donne ed essere vegetariane in un paese come la Corea, in una città come Seul, rifiutare il corpo partendo dal processo nutritivo fino a distruggere completamente le basi stesse dell’esistenza umana...
Ultimi articoli
Gazzelle: intervista a Flavio Pardini

Gazzelle: intervista a Flavio Pardini

In un giorno di questi dove curo minuzioso il mio nuovo tatuaggio e maltratto i miei polmoni mi è venuta voglia di salire un po' in alto dove l'aria è pulita, di vedere una luce diversa che attraversi foglie e rami...
Brunori Sas live

Brunori Sas live

Lo ascolto almeno dal 2010: non capisco che vuole tutta sta gente che si sveglia ora amante di Brunori Sas! Presunzione. Il 24 marzo sono andata al concerto a Mosciano (TE); un concerto rivoluzionario. Premessa: probabilmente sarò poco obiettiva, ma vi voglio raccontare come è andata.
"Terra" de Le Luci della Centrale Elettrica

“Terra” de Le Luci della Centrale Elettrica

Gaia Tarini recensisce "Terra" l'ultimo album di Vasco Brondi, Le luci della centrale elettrica, uscito per La tempesta dischi.
In attesa degli Oscar 2017

In attesa degli Oscar 2017

Dopo #OscarsSoWhite dell’anno scorso, l’hashtag accusatorio su cui si puntava all’annuncio delle nomination degli Oscar 2017 era #OscarsSoMale (il dato: solo il 19% delle candidature è rosa, categorie attoriali escluse).
"Bevendo il tè con i morti" di Chandra L. Candiani

“Bevendo il tè con i morti” di Chandra L. Candiani

La prima edizione di "Bevendo il tè con i morti" risale a circa dieci anni fa, e sarebbe stato impossibile trovarne una sola copia in libreria se Interlinea non lo avesse ridato alle stampe nell'autunno del 2015, perché, come giustamente si legge nella prefazione...
"Luce ovunque" di Cees Nooteboom

“Luce ovunque” di Cees Nooteboom

Il poeta scandagliatore di abissi, il poeta palombaro e ricercatore di tesori nelle profondità marine: è un modello ben radicato nella letteratura novecentesca, basti pensare alle pagine ungarettiane della celebre raccolta del 1916 "Il porto sepolto", al "Cimitero Marino" di Valery...
Close